Visitare i Castelli del Ducato di Parma e Piacenza

Visitare i castelli del Ducato di Parma

Noi di Babaviaggia siamo stagionati parmigiani d’adozione. Amiamo la nostra nutriente città adottiva che ci ha insegnato tante cose, ad esempio ci ha mostrato come trasformare qualsiasi cosa in un’eccellenza.

Ringraziamo questa madre generosa con questa nostra guida di viaggio ai castelli del Ducato che potete sfogliare tra le pagine del blog dedicate a Parma.

Perchè visitare i castelli del Ducato di Parma e Piacenza

I Castelli di Parma, Piacenza e Pontremoli, ammantati di sogno e di mistero, offrono un viaggio nel tempo.

Entrare in un castello è come aprire una scatola di ricordi dalla quale si espandono odori, colori e suoni. Odore di legna appena bruciata e di arazzi polverosi. Colore dell’oro e di sontuosi drappeggi rossi. Suono del vento che canta attraverso le fessure e passi pesanti che rimbombano nei saloni dall’alto soffitto.

Quello che accomuna i castelli del Ducato è il piacevole sapore del passato, che traspare, come una nebbia impercettibile, dalle loro spesse e maestose mura. Un’esperienza unica per ogni visitatore, che avrà da raccontare la magia di tutto ciò che ha visto.

I Castelli del Ducato

Ma come visitare i castelli del Ducato di Parma e Piacenza?

Segui le nostre indicazioni!

Per raccontare i Castelli siamo andati a visitarli più e più volte. Di seguito troverai gli articoli che abbiamo scritto, puoi scegliere liberamente da quale cominciare e perderti tra torrioni, nuvole a forma di drago e fantasmi leggendari.

Rubrica scritta da Mary e Vero

Condividi sui social:

Lascia un commento

Altri utenti interessati all’argomento hanno letto questi articoli

Castello di San Secondo

Il castello di San Secondo

Andiamo alla scoperta del Castello di San Secondo: leggende, fantasmi, famiglie queer, dolcemente narrate sulla riva sinistra del fiume Taro.