Escursioni a Parma e dintorni: i sentieri del Parco fluviale del Taro

escursioni a Parma e dintorni – il Parco fluviale del Taro

Rifugiarsi tra l’ombra degli alberi e il fresco del fiume

Quando si vive in pianura padana è vitale avere dei punti di riferimento per trovare refrigerio dalla calura estiva, oppure dallo stress della quotidianità.

Un ottimo modo per respirare aria buona in compagnia di alberi secolari e farfalle multicolore è andare a passeggiare lungo i sentieri di Oppiano vicino a Collecchio.

escursioni a Parma e dintorni – il Parco fluviale del Taro
Escursioni a Parma e dintorni – il Parco fluviale del Taro

Come arrivare e dove parcheggiare

Da Parma è vicinissimo, nel navigatore si deve impostare come destinazione “Chiesa di Oppiano”, lì troverete un piccolo spiazzo, proprio sotto la Chiesa dove lasciare la macchina, una bacheca informativa sui sentieri e una fontanella di acqua potabile.

strada evocativa
Un nome emblematico – Ecco dove parcheggiare per avventurarsi nel bosco
escursioni a Parma e dintorni – il Parco fluviale del Taro: ci sono diversi sentieri e sono percorribili anche in mountain bike
Ci sono diversi sentieri e sono percorribili anche in mountain bike

Il sentiero delle farfalle

Per percorrere il sentiero Oppiano – itinerario n.2 del Parco Fluviale del Taro – occorre scendere una rampa di romantiche scale quasi del tutto ricoperte da manto erboso ed ecco arrivare il momento tanto sospirato, l’unione con una natura fresca e generosa.

escursioni a Parma e dintorni – il Parco fluviale del Taro: l’ingresso nel bosco
Il Parco fluviale del Taro: l’ingresso nel bosco

Il sentiero è facile, senza salite ad esclusione di queste scale, dal tempo di percorrenza di circa due ore. Oltre questo vi è l’anello del sentiero delle farfalle – sentiero n. 9 – dove avrete la possibilità di studiare le caratteristiche di questi insetti e per le quali è stato riprodotto un habitat attrattivo.

escursioni a Parma e dintorni – il Parco fluviale del Taro: i cartelli segnaletici lungo il sentiero
Percorrendo i sentieri del Parco fluviale del Taro si incontrano i cartelli segnaletici

Cosa fare lungo il sentiero

Passeggerete lungo il fiume, supererete ponti sui quali vedrete dei bambini pescare il famoso pesce barbo, un pesce tipico del fiume Taro. Non pensate di farvi una grigliata di pesce perché non è permesso ma vi sono alcune panchine per riposare o mangiare un panino.

Ci sono anche sentieri da percorrere in mountain bike.

questo sentiero sembra disegnato da un pittore impressionista
Questo sentiero sembra disegnato da un pittore impressionista

Le caratteristiche di questi sentieri sono la loro semplicità, sono davvero poco impegnativi sotto tutti i fronti, danno la possibilità di camminare sotto l’ombra per quasi tutto il percorso, conoscere piante e alberi anche molto antichi. Si cammina per alcuni pezzi paralleli al fiume che fa compagnia con la sua dolce armonia new age e le sue tonalità celeste pastello.

escursioni a Parma e dintorni – il Parco fluviale del Taro: il fiume scorre parallelo al sentiero
Il fiume Taro scorre parallelo al sentiero

Per ulteriori informazioni e per avventurarsi su altri sentieri potete consultare il sito ufficiale.

I sentieri del parco sono dieci e attraverso essi si può conoscere tutta la valle fluviale.

rispetta le regole
Il Parco fluviale del Taro: Baba rispetta i cartelli

Condividi sui social:

Lascia un commento

Altri utenti interessati all’argomento hanno letto questi articoli

castello di Roccabianca

Il castello di Roccabianca

Nel nostro viaggio attraverso i castelli del Ducato approdiamo a Roccabianca avvolto da una magica bellezza e una forte vibrazione energetica